GISEL (Centro di Riferimento Nazionale per i Sistemi di Accumulo Elettrochimico di Energia)

Cosa può offrire il GISEL all'industria

Le attività del Centro potranno fornire un impulso rilevante al settore dell’accumulo elettrochimico di energia, sia per quanto riguarda la produzione di materiali innovativi, a più alte prestazioni e sicurezza intrinseca e relativa, loro caratterizzazione con tecniche avanzate e modellizzazione, e relativa fabbricazione di batterie di nuova generazione, sia per quanto riguarda lo sviluppo di iniziative di riciclo e second-life di batterie esistenti. Alcuni dei più importanti player nazionali del settore hanno già mostrato interesse per l’iniziativa.

In particolare, l’offerta per le imprese abbraccia tutte le chimiche principali a base litio (litio-ione, litio metallico, litio-zolfo, litio-aria) e post-litio (sodio, potassio, calcio, magnesio, zinco, alluminio, ferro, etc.). Sono inoltre incluse le batterie a flusso (redox-flow) ed i supercondensatori. Anche se il focus è chiaramente sui materiali e loro caratterizzazione e assemblaggio in prototipi su scala da laboratorio, si cercherà progressivamente di abbracciare l’intera catena del valore. Nello specifico le attività del Centro riguarderanno:

PREPARAZIONE DI MATERIALI:

  • modellazione in silico di materiali e interfacce per varie chimiche litio e post-litio
  • preparazione su scala di laboratorio di materiali attivi per elettrodi
  • formulazione e stesa di elettrodi
  • preparazione su scala di laboratorio di elettroliti liquidi, semi-solidi, solidi e compositi
  • assemblaggio di button cell e pouch cell in camera secca

CARATTERIZZAZIONE DI MATERIALI E CELLE:

  • completa caratterizzazione termica, morfologica e strutturale dei materiali
  • caratterizzazione meccanica dei materiali
  • completa caratterizzazione funzionale dei materiali (proprietà di trasporto ed elettrochimiche)
  • test di celle (densità di potenza e di energia, durata)

CONSULENZE SU:

  • ideazione, progettazione e sviluppo di materiali elettrodici ed elettrolitici e per preparazione di batch su scala pilota
  • modellazione multifisica del dispositivo (aspetti termici, elettrici e meccanici)
  • tematiche di riciclo e second-life di batterie
  • tematiche di sicurezza e TEA/LCA
  • definizione di protocolli di caratterizzazione strutturale e funzionale di materiali
  • stesura di brevetti, rapporti tecnici e quaderni di specifiche
  • definizione e stesura di richieste di finanziamento per ricerca e sviluppo e innovazione tecnologica di processi e prodotti

Il Centro avrà un responsabile per i processi di digitalizzazione della rete interna e per le procedure di analisi (anche da remoto), con particolare riferimento ai servizi per le imprese e un responsabile per i contatti con le aziende e lo sviluppo di attività in conto terzi. Infine, sarà valutata l’opportunità di ottenere un titolo di certificazione ISO.


Il Coordinatore e le UdR coinvolte


Gli obiettivi del GISEL


La dotazione strumentale del GISEL


English version

© 2013-2021 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali