Premio “Lombardia è ricerca”: tra i vincitori c’è Marcella Bonchio

Marcella Bonchio, ricercatrice dell’UdR INSTM di Padova, insieme a Pierre Joliot e Markus Antonietti si sono aggiudicati il premio “Lombardia è ricerca”, promosso da Regione Lombardia in collaborazione con il Corriere della Sera e assegnato da una giuria di 15 scienziati italiani, fra cui Silvia Bordiga, professore di Chimica Fisica all’UdR INSTM di Torino. Il trio franco-italo-tedesco si è aggiudicato il premio superando la concorrenza di 62 candidature arrivate da centri di ricerca e università internazionali.

Il riconoscimento è un finanziamento di un milione di euro destinato a ricerche che coniugano sostenibilità ambientale e innovazione per il miglioramento della qualità della vita e per lo sviluppo di nuovi modelli fruibili dall’industria green nei prossimi anni.

Il lavoro dei tre ricercatori si è focalizzato sulla produzione di idrogeno a basso costo, replicarando i meccanismi della fotosintesi. L’impegno per gli scienziati ora sarà utilizzare il 70% delle risorse ottenute per creare rapporti di collaborazione con centri di eccellenza della Lombardia allo scopo di dare ulteriore impulso alle loro ricerche. Una volta implementate, le ricerche saranno impiegate nella motorizzazione pulita, nell’agricoltura e nelle microtecnologie, aumentando la produttività delle piante coltivate e riequilibrando l’anidride carbonica in eccesso e non più assorbibile dal nostro pianeta.

I tre vincitori saranno premiati il prossimo 8 novembre al teatro alla Scala in occasione della Giornata della ricerca dedicata alla memoria di Umberto Veronesi.

Pierre Joliot è figlio di Frédéric e Irène Joliot-Curie, entrambi vincitori del Premio Nobel per la chimica nel 1935, e nipote di Pierre e Marie Curie. Gli studi di Joliot si sono concentrati sulla riproduzione in laboratorio del motore biologico della fotosintesi. Marcella Bonchio è prorettrice alla ricerca scientifica dell’Università di Padova e è riuscita ad ottenere in laboratorio un sistema chimico che riproduce la scissione dell’acqua in ossigeno. Markus Antonietti è docente di Chimica all’università di Potsdam ha ottenuto a scissione dell’acqua in idrogeno e ossigeno utilizzando una sostanza sintetica progettata per questo scopo.

© 2013-2021 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali