Presentato il VII Rapporto sulla Bioeconomia in Europa

È stato presentato durante l’evento “Bioeconomia: verso un nuovo modello economico e sociale” il VII Rapporto sulla Bioeconomia in Europa, realizzato dalla Direzione del Centro Studi di Intesa Sanpaolo in collaborazione con il Cluster SPRING e Assobiotec – Federchimica.

Secondo le stime presentate nel Rapporto, nel 2020 la Bioeconomia in Italia ha generato un output pari a circa 317 miliardi di euro, occupando poco meno di due milioni di persone. Dopo aver chiuso il 2019 con un incremento dell’1,4%, nel 2020 la Bioeconomia ha perso nel complesso il 6,5% del valore della produzione, un calo inferiore rispetto a quanto segnato dall’intera economia (-8,8%): il peso della Bioeconomia in termini di produzione è pertanto salito al 10,2% rispetto al 10% del 2019 e al 9,9% del 2018.

In tutti i paesi europei il valore della Bioeconomia ha registrato un calo meno rilevante rispetto al totale dell’economia (-4,3% per il Regno Unito, -3,1% per la Germania, -3% per la Spagna, -2,3% per la Francia e +3,3% per la Polonia), evidenziando una maggiore resilienza allo shock pandemico, con risultati che dipendono sia dalla severità della pandemia e delle relative misure di contenimento sia dalla differente composizione della bioeconomia nei diversi paesi.

Nel Rapporto è proposta, per la prima volta, la stima del valore della Bioeconomia, in termini di valore aggiunto e occupati, nelle regioni italiane, nella consapevolezza dell’importanza del territorio per lo sviluppo di esperienze innovative e sostenibili. Le stime originali, realizzate in collaborazione con SRM-Studi e Ricerche per il Mezzogiorno, evidenziano un ruolo particolare della Bioeconomia nelle regioni del Nord-Est e del Mezzogiorno, con un peso della Bioeconomia sul valore aggiunto regionale dell’8,2% e 6,7% rispettivamente (anno 2018). Sotto la media italiana (6,4%) invece il peso della Bioeconomia nel Nord-Ovest (5,3%) e nel Centro (5,7%).

Da un punto di vista geografico, la chimica bio-based risulta nel complesso ben diffusa lungo tutta la penisola. Emergono, comunque, alcune regioni che stanno declinando le loro specializzazioni territoriali in ottica sostenibile e circolare.

Fonte: Cluster Spring
Scarica il VII Rapporto sulla Bioeconomia in Europa.

© 2013-2021 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali