Federica Bondioli rinominata Presidente INSTM

Lo scorso 27 novembre, nella riunione del Consiglio Direttivo INSTM, la prof.ssa Federica Bondioli è stata rieletta Presidente del Consorzio INSTM. Il nuovo mandato coprirà il quadriennio 2023/2027.

Il suo compito sarà rappresentare a livello istituzionale INSTM e dare impulso a iniziative volte a sostenere la ricerca ed il progresso tecnologico, a sviluppare ed integrare le attività dei gruppi di ricerca consorziati al fine di promuovere il trasferimento tecnologico, a fornire un punto di riferimento autorevole per collaborazioni internazionali e per il mondo industriale e l'avvicinamento della società civile alle tematiche della scienza e tecnologia dei materiali e una maggiore consapevolezza delle sue ricadute. Come Presidente, sarà tenuta a convocare e presiedere le sedute del Consiglio Scientifico, del Consiglio Direttivo e della Giunta.

CHI È LA PRESIDENTE INSTM

Federica Bondioli è Professore Ordinario di Scienza e Tecnologia dei Materiali del Politecnico di Torino. È stata Vicedirettore del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” dell’Università di Modena e Reggio Emilia (2012-2013), Presidente del Presidio di Qualità di Ateneo dell’Università di Parma (2016-2018) ed è attualmente Vicedirettrice del Dipartimento di Scienza Applicata e Tecnologia (DISAT) del Politecnico di Torino.

Si è laureata in Chimica nel 1995 presso l'Università degli Studi di Modena e ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Scienze Chimiche nel 1999. Nel 2002 è stata nominata Ricercatore universitario e nel 2006 Professore associato presso il Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”, Università di Modena e Reggio Emilia. Dal 2014 al 2018 ha prestato servizio come Professore associato presso il Dipartimento di Ingegneria e Architettura, Università di Parma.

Relativamente alla sua attività di ricerca, è autore o coautore di più di 160 lavori scientifici su riviste internazionali e la sua attività di ricerca ha riguardato i materiali ceramici funzionali e strutturali, i coating funzionali e i nanomateriali. Recentemente i suoi interessi di ricerca si sono spostati verso lo sviluppo di materiali innovativi per le tecnologie di manifattura additiva per impieghi nel settore automobilistico e spaziale.

Ha presentato la sua attività di ricerca, come invited speaker, a numerosi congressi nazionali e internazionali ed è nello Scientific Board di congressi internazionali.

È stata ed è responsabile scientifico di molti progetti di ricerca regionali, nazionali e internazionali. Tra questi, si vuole citare il progetto europeo DREAM “Driving up Reliability and Efficiency of Additive Manufacturing” di cui INSTM era capofila.

Nell’ambito del trasferimento tecnologico, è stata ed è responsabile scientifica di numerosi progetti di ricerca con partner nazionali ed internazionali. È tra i soci fondatori dello spin-off MAT3D che si occupa dello sviluppo di resine fotoreticolabili innovative per le tecnologie di produzione additiva DLP e SLA.

© 2013-2024 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali