E-RIHS.it, aperta la seconda call per l’accesso ai laboratori mobili dell'infrastruttura

E-RIHS.it, il nodo italiano dell’infrastruttura di ricerca europea sull’Heritage Science ha aperto la seconda call per l’accesso ai suoi laboratori mobili. Archeologi, conservatori, storici dell’arte, restauratori, studiosi dei beni culturali in generale, possono chiedere l’intervento dei ricercatori e degli strumenti dei laboratori mobili di E-RIHS.it per lo studio di opere d’arte, monumenti e siti archeologici presenti sul territorio italiano.

Sulla base della qualità scientifica, e per il tramite di un panel di esperti revisori esterni all’infrastruttura, verranno selezionati progetti di ricerca per lo studio di beni d’interesse storico, artistico e archeologico, mobili e immobili, basati su un approccio non invasivo in-situ. I proponenti dei progetti selezionati usufruiranno gratuitamente dell’accesso ai laboratori dell’infrastruttura.

La domanda di accesso, formulata attraverso un modulo reperibile al seguente link www.e-rihs.it/accesso_ai_laboratori deve essere scritta in inglese e inviata via e-mail al MOLAB helpdesk (e-rihs.ispc@ispc.cnr.it) entro il 28 febbraio 2022.

L’oggetto della e-mail deve contenere il testo “Domanda di accesso per + Acronimo del progetto + Cognome del Responsabile del progetto”.

Il MOLAB helpdesk può essere consultato per qualunque dubbio o necessità di approfondimento durante la compilazione della domanda di accesso.

© 2013-2022 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali