Festival della Scienza

INSTM ha preso parte alla programmazione, realizzazione ed al finanziamento del Festival della Scienza fin dalla prima edizione, tenutasi a Genova dal 23 ottobre al 3 novembre 2003. Nel corso di dieci anni ha curato l’organizzazione di conferenze, workshop, tavole rotonde, incontri dimostrativi e laboratori aperti e numerose altre attività satelliti. Nello specifico le azioni messe in campo da INSTM sono state:

Conferenze

Per l’elevata competenza scientifica degli oratori, unita alle loro notevoli capacità divulgative, le conferenze sono state tra gli eventi di maggior successo dei Festival. La partecipazione di un vasto pubblico, prevalentemente giovane, molto attento e curioso ha confermato la validità delle scelte culturali operate da INSTM per la diffusione della cultura scientifica su tematiche di rilevante attualità.

  • Celle a combustibile per auto elettriche. Problemi e prospettive (G. Alberti, E. Tondello)
  • Dall'oro ai materiali: la nuova alchimia (C. Zannoni)
  • I materiali biomimetici: una lezione dalla natura (L. Nicolais)
  • Macchine molecolari (V. Balzani)
  • La Scienza per l’Arte (A. Sgamellotti)
  • Come il magnetismo va alle molecole nel paese delle meraviglie (M. Verdaguer)
  • La catalisi intorno a noi (G. Centi)
  • Le "nanoplastiche", o come le nanotecnologie dei materiali polimerici cambieranno le nostre vite (J. M. Kenny)
  • I materiali nell'arte: dal Rinascimento al Contemporaneo (A. Sgamellotti)
  • L'ingegneria dei materiali come mimesi della Natura (P. Netti)
  • La scoperta della formula segreta della porcellana cinese (T. Valente)
  • Plastiche, i materiali del possibile tra design e architettura (C. Cecchini)
  • I materiali e lo sport (C. Migliaresi)
  • La casa energeticamente autosufficiente (F. Cavani)
  • Superfici intelligenti per la casa del futuro (T. Valente)
  • Plastiche flessibili per l’illuminazione innovativa della casa energeticamente intelligente (J. M. Kenny)
  • L'ossidazione creativa del titanio (P. Pedeferri)
  • La grande macchina dei suoni (U. Anselmi Tamburini)
  • Materiali e design: la rivoluzione delle forme e delle superfici (A. Cigada)
  • I materiali per la vita (C. Migliaresi)
  • I metamateriali ed il sogno dell'invisibilità (T. Valente)
  • Innovazione, ambiente ed etica: la grande scommessa per il nostro futuro. Il caso Bioplastiche (C. Bastioni)
  • Nanostrutture e materiali che si costruiscono da soli (P. Innocenzi)
  • Materiali ceramici per l'esplorazione dello spazio (A. Bollosi)
  • Graffiti moderni e tecnologie antigraffiti (S. Russo)
  • Dall'olfatto umano al naso artificiale (E. Dalcanale)
  • Energia sostenibile: il futuro in cinque risposte (S. Perathoner)
  • Plastiche nanoporose e tecnologie del futuro (G. Guerra)
  • Il futuro in un mondo che si autocostruisce ed autorganizza (P. Innocenzi)
  • Dalla plastica alle bioplastiche. Storia di una nuova rivoluzione verde (C. Bastioli)
  • Giulio Natta e la rivoluzione nella chimica dei polimeri. Dal Moplen al Dutral, la storia dell’unico Nobel per la Chimica italiano (G. Mazzanti)
  • I materiali funzionali. Dagli studi di Giulio Natta lo sviluppo di imballaggi intelligenti e sensori attivi (G. Guerra)
  • Design e polipropilene. Giulio Natta e la “rivoluzione plastica” nel mondo degli oggetti (C. Cecchini)
  • Addomesticare i radicali per produrre nuovi materiali. I progressi dell’ingegneria macromolecolare (K. Matyjaszewski)

Workshop

Macromolecole e futuro”, organizzato da INSTM in collaborazione con AIM e ISMAC, è stato il “contenitore” delle seguenti conferenze:

  • Macromolecole per il futuro dell’energia (E. Albizzati)
  • Energia elettrica da reazioni chimiche? Sì, grazie (C. Bianchini)
  • Da insetti e invertebrati marini i materiali per la medicina riparativa? (C. Migliaresi)
  • Polimeri per imballaggio molecolare (G. Guerra)
  • Materiali plastici auto-riparanti (S. Russo)

Tavola Rotonda

Nanoscienza, nanotecnologie, e l'invasione dei nano...bot” (R. Cingolani, S. Coyaud, D. Gatteschi, E. Molinari) ha avuto il merito di divulgare presso il grosso pubblico tematiche, concetti e campi di applicazione relativi alle nanoscienze e alle nanotecnologie.

Incontri dimostrativi

Nanostrutture a occhio” (M. A. Rampi) e “Magneti molecolari e energia meccanica” (D. Gatteschi) sono stati inseriti nell’ambito degli “Incontri con le Meraviglie della Scienza”.

Laboratori aperti

Chimicando - La chimica giocando” e “Interazione Luce-Materia”, organizzati in collaborazione con il Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale (DCCI) dell’Università di Genova, hanno portato numerose classi di allievi di 11 scuole elementari, medie e medie superiori a contatto in modo interattivo con gli aspetti più affascinanti della scienza dei materiali. Inoltre in collaborazione con l’Associazione Festival della Scienza, l’Università di Genova e ConsolidArte s.r.l, INSTM ha organizzato il laboratorio interattivo “Un Orizzonte di Colori”.

Visite guidate al Museo della Chimica dell’Università di Genova

INSTM ha partecipato, a sostegno del Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale dell’Università di Genova, allo sviluppo di varie iniziative mirate a valorizzare il patrimonio storico-scientifico del Museo di Chimica dell’ateneo genovese come centro di interventi per la diffusione della cultura scientifica e per sottolineare l’importanza della Chimica per lo sviluppo della Società. Il Museo è stato visitato da un notevole numero di scolaresche, insegnanti e cittadini, seguendo alcuni percorsi visita indicati da cartelli illustrativi di apparecchiature, strumentazioni ed esperienze, appositamente predisposti. A integrazione di tali attività, INSTM ha ha curato la diffusione di filmati, brochures e articoli di divulgazione scientifica sulla Scienza e Tecnologia dei Materiali.

Concorso per le scuole medie superiori

INSTM ha bandito, in collaborazione con l’Associazione Festival della Scienza e alcune Università consorziate (Alessandria, Firenze, Genova e Pisa), un concorso per le classi di studenti del 3° e 4° anno delle scuole medie superiori con insegnamenti pertinenti all’oggetto del concorso (licei classici, scientifici, periti industriali ecc.) per lo svolgimento di una ricerca sul tema “La scienza dei materiali nella vita dell’uomo”. Alle classi risultate vincitrici del concorso è stato offerto dal Consorzio il viaggio a Genova per la presentazione dei propri elaborati e la partecipazione alle attività in programma della edizione successiva del Festival della Scienza. Inoltre sono stati offerti ai ragazzi degli omaggi (magliette e portachiavi) con messaggi promozionali appositamente dedicati alla Scienza dei Materiali.

Altre attività

Per tutto il periodo di durata del Festival 2003 si sono tenuti, presso i Magazzini dell’Abbondanza di Genova, degli exibit di sperimentazione dell’effetto fotovoltaico e di idrogeno come vettore con automobilina con modellini relativi. Nel 2004 e 2005 si sono svolti il convegno multidisciplinare a carattere scientifico-divulgativo “Stanislao Cannizzaro e l’evoluzione del pensiero chimico. Scienza, industria e società fra passato e presente” ed una tavola rotonda con interventi di qualificati rappresentanti di ricerca, industria, ordini professionali, enti locali e forze politiche. INSTM ha partecipato all’iniziativa in qualità di ente patrocinante e sponsorizzante.

© 2013 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali