Regione Toscana: Bando "Sostegno alle MPMI per l'acquisizione di servizi per l'innovazione"

Con il bando "Sostegno alle MPMI per l'acquisizione di servizi per l'innovazione", la Regione Toscana intende agevolare gli investimenti in innovazione delle imprese per acquisire servizi avanzati e qualificati corrispondenti a quelli individuati nel Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le imprese toscane approvato con decreto n. 1389 del 30/03/2016 e successive modifiche e integrazioni.

Il bando è cofinanziato dal Programma operativo regionale (Por) del Fondo europeo di sviluppo regionale Fesr 2014-2020 ed in particolare dalle risorse assegnate all'azione 1.1.2 "Sostegno per l'acquisto di servizi per l'innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese" del programma. Il bando è realizzato nell'ambito del progetto Giovanisì.

In particolare, l’obiettivo è incrementare l’attività di innovazione delle imprese, sostenere investimenti legati alle priorità tecnologiche orizzontali indicate dalla Strategia di ricerca e innovazione per la specializzazione intelligente (RIS 3) e articolate in ICT e Fotonica, Fabbrica intelligente, Chimica e Nanotecnologia nonché alle corrispondenti applicazioni tecnologiche inerenti la strategia nazionale e regionale su Industria 4.0.

Il bando punta a incentivare investimenti strategici in attività di:

  • collaborazione tra imprese ed organismi di ricerca mediante attivazione di contratti di ricerca per dottorati industriali, ricercatori a tempo determinato, assegni di ricerca
  • utilizzazione di laboratori di prove e test e di dimostratori tecnologici presenti nel repertorio regionale
  • incubazione nelle strutture riconosciute a livello regionale
  • accompagnamento e consolidamento di particolari categorie di imprese o di componenti di filiera di produzione o di ambiti tecnologici

I progetti d'investimento innovativi devono prevedere una o più delle seguenti attività:

  • studi di fattibilità
  • attività di innovazione, in particolare mediante acquisizione di servizi di consulenza in materia di innovazione, di servizi di sostegno all'innovazione, di personale altamente qualificato

La dotazione finanziaria complessiva è pari a 4 milioni e 600 mila di euro di cui 2 milioni per le sezione del Manifatturiero e 2 milioni e 600 mila per le sezioni del settore Turismo, commercio ed attività terziarie. Le risorse finanziarie potranno essere integrate con eventuali dotazioni aggiuntive tramite apposito provvedimento.

Tra i beneficiari, possono presentare domanda le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) compresi i liberi professionisti, in forma singola o associata in Associazioni Temporanee di impresa (ATI) o Reti di imprese senza personalità giuridica (Rete-Contratto), ovvero Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Consorzi, Società consortili.

INSTM può essere coinvolto solo come fornitore di servizi. L'impresa sceglie liberamente il fornitore di servizi che deve essere dotato di attrezzature idonee al servizio che deve erogare, avere esperienza documentata nello specifico ambito tecnico scientifico oggetto della consulenza e/o impiegare personale qualificato con esperienza almeno triennale.

La domanda deve essere redatta esclusivamente on-line accedendo alla piattaforma del sito di Sviluppo Toscana, previa registrazione e rilascio delle credenziali di accesso alla piattaforma stessa del sito.

La domanda può essere presentata a partire dalle ore 9,00 del 17 dicembre 2018 fino ad esaurimento della risorse.

Sono attivi i seguenti indirizzi di posta elettronica: bandoinnovazioneb@regione.toscana.it (per assistenza sui contenuti del Bando) oppure info@giovanisi.it (per informazioni generali, anche tramite numero verde 800098719).

Scarica la documentazione.

© 2013-2019 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali