Ricerca e Innovazione in Toscana: presentati i risultati del Progetto ATENE

Si sta avviando alla conclusione il Progetto ATENE (Advanced Technologies for ENergy Efficiency), che, iniziato nel 2012 grazie alla Regione Toscana, vede GE Oil & Gas – Nuovo Pignone capofila di una rete di 15 partner, tra cui INSTM, riuniti con lo scopo di rendere il sistema Toscana tra i protagonisti a livello internazionale nello sfruttamento efficiente delle fonti energetiche tradizionali e nei modelli innovativi di gestione energetica.

Grazie a un investimento di circa 9 milioni di euro tra pubblico e privato, ATENE ha permesso lo sviluppo e la realizzazione di circa 20 progetti, molti dei quali hanno già trovato applicazione industriale. Aerotermodinamica, controlli e strumenti di progettazione, nuovi materiali e tecnologie di produzione, meccanica avanzata, validazione e testing: questi gli ambiti in cui i progetti finanziati si sono concentrati, progettando nuove frontiere di innovazione nell’efficienza delle turbomacchine, turbine e compressori impiegati nel settore del petrolio e del gas.

ATENE porta al territorio toscano competenze altamente specializzate e strutture dedicate alla ricerca e all’innovazione di eccellenza che già hanno saputo svilupparsi attraverso partnership con importanti realtà industriali: ad esempio, PontLab, laboratorio di ricerca coinvolto in ATENE e con sede a Pontedera, ha inaugurato nel 2014 un laboratorio di tensocorrosione e effettua per GE Oil & Gas test sui materiali metallici utilizzati nella ricerca di giacimenti di idrocarburi a profondità sempre maggiori.

La partecipazione al progetto di numerose PMI toscane rafforza ulteriormente il tessuto industriale locale in ambito oil & gas, per sua natura ad elevata componente di export e ad alto valore aggiunto.

© 2013 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali