Premio Linceo 2013: a Roberta Sessoli il prestigioso riconoscimento

È stato attribuito a Roberta Sessoli, ordinaria di Chimica Generale ed Inorganica dell’Università di Firenze ed afferente del Consorzio INSTM, il prestigioso Premio Linceo 2013 per la Chimica, assegnato, per questo campo di indagine, ogni dieci anni dall’Accademia Nazionale dei Lincei, l’istituzione scientifica più antica del mondo, fondata nel 1603.

Nelle ultime edizioni, il premio era andato al Prof. Gaetano Guerra (2003), chimico delle macromolecole dell’Università di Salerno e anche lui afferente al Consorzio INSTM e al Prof. Ivano Bertini (1993), recentemente scomparso, membro, come Sessoli, della Scuola Chimica Fiorentina.

Ecco le motivazioni: "La carriera scientifica di Roberta Sessoli è iniziata con studi di materiali molecolari a bassa dimensionalità, con l'importante scoperta che ioni metallici accoppiati in una molecola possono comportarsi come un magnete dando luogo a manifestazioni di isteresi, un fenomeno considerato, prima, come dovuto ad effetti cooperativi. La scoperta di queste molecole superparamagnetiche ha costituito un punto di svolta nello studio del magnetismo molecolare. Altre importanti scoperte della Sessoli nel campo del magnetismo molecolare hanno dato inizio ad un nuovo filone di ricerca ha coinvolto la comunità scientifica per il suo interesse sia come ricerca di base che per innovative potenzialità applicative".

Gli studi pionieristici di Sessoli, inquadrabili tanto nel campo della fisica che della chimica, hanno potenziali risvolti anche per il settore delle nanotecnologie dove le molecole possono essere viste come possibile dispositivi per applicazioni spintroniche. Già pochi anni fa, nel 2008, la prestigiosa rivista Nature collocò l’attività di ricerca di Sessoli e di alcuni suoi come una delle pietre miliari della storia scientifica dello spin.

© 2013-2019 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali