INSTM nella lista dei soggetti che potranno partecipare a progetti comunitari in partenariato con la Regione Toscana

INSTM è stato ammesso alla short list dei soggetti esterni che avranno la possibilità di costituire partenariati pubblico-privati coordinati dalla Regione Toscana finalizzati alla partecipazione a progetti della Comunità Europa. La lista è stata pubblicata con determina del 9 giugno 2014 e ha validità fino al 31 dicembre 2014.

L’inserimento di INSTM è il risultato della manifestazione di interesse del Consorzio in risposta all’Avviso della Regione Toscana finalizzato ad avviare partenariati pubblico-privati competitivi nel contesto europeo per incrementare la partecipazione del sistema regionale ai programmi comunitari a gestione diretta della Commissione europea, esercitando un ruolo di coordinamento e impulso per garantire la massimizzazione delle ricadute economiche sul territorio regionale derivanti dall’attivazione dei progetti.

La Regione Toscana metterà la short list a disposizione degli Enti e delle Agenzie regionali interessati. I soggetti inseriti nella lista potranno essere chiamati a collaborare alla realizzazione delle seguenti attività:

  • sviluppo di idee progettuali da promuovere su bandi europei di specifico interesse regionale nell’ambito delle priorità tematiche definite dalla Regione (a. Risorse ambientali: acqua, rifiuti, riduzione dell’impatto ambientale delle attività produttive, tutela del paesaggio; b. Energia; c. Trasporti e sviluppo urbano e territoriale integrato sostenibile; d. Occupazione giovanile; e. Innovazione sociale; f. Integrazione e inclusione sociale degli immigrati; g. Progetti per lo sviluppo di prodotti, processi e tecniche innovative in agricoltura; h. Ricerca, innovazione, anche nei settori dell’agricoltura e della sanità; i. Beni Culturali; j. Agenda Digitale)
  • supporto alla predisposizione della proposta progettuale e alla gestione del partenariato, incluse le fasi di redazione, ricerca e costituzione del partenariato al livello europeo;
  • partecipazione alla realizzazione dei progetti in caso di approvazione e finanziamento degli stessi.

Le priorità tematiche dichiarate d’interesse da parte INSTM (nel limite massimo di 2 previsto da bando) sono: i) Energia; ii) Ricerca, innovazione, anche nei settori dell’agricoltura e della sanità.

In attesa di specifiche richieste da parte della Regione, anche i soggetti ammessi alla lista possono proporre il coinvolgimento della Regione per lo sviluppo di specifiche progettualità.

Affinché lo strumento della short list possa rappresentare un’opportunità di crescita e affermazione del ruolo del Consorzio, anche a livello regionale, la rete INSTM dovrà essere in grado di rispondere tempestivamente alle sollecitazioni delle Direzioni regionali individuando le specifiche competenze all’interno delle UdR, ma sarebbe altresì auspicabile riuscire a svolgere un’azione di stimolo della progettualità con proposte elaborate dal Consiglio Scientifico e dai gruppi afferenti alle varie Unità di Ricerca.

© 2013 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali