Accordo INSTM-Regione Lombardia: presentati i primi risultati dei progetti finanziati

Il 13 luglio scorso sono stati presentati a Palazzo Pirelli da Alberto Cavalli, sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia con delega all'Università e Ricerca, i risultati realizzati nel primo anno di attività dell’Accordo di collaborazione sottoscritto il 21 ottobre 2009 tra Regione Lombardia e Consorzio INSTM. Alla giornata hanno partecipato anche il Presidente e il Direttore INSTM, Dante Gatteschi e Teodoro Valente, e alcuni ricercatori INSTM in qualità di relatori.

Gli 1,344 milioni di euro in finanziamenti stanziati per due anni sono finora serviti a sostenere dodici progetti presentati sulla linea "ricerca e formazione" e uno sulla linea di "sola formazione". Tutti i progetti coinvolgono due unità di ricerca, una lombarda (Pavia, Brescia, Politecnico di Milano, Statale di Milano, Bergamo) e una fuori Lombardia (Parma, Modena e Reggio Emilia, Roma, Messina, Pisa, Venezia, Genova, Bologna e Firenze) mentre uno dei progetti presentati dall'Università di Milano ne coinvolge ben tre.

Tra questi, durante l’evento, sono stati presentati i progetti finalizzati all'individuazione di nanovettori multifunzionali per la salute, allo sviluppo di materiali polimerici a memoria di forma per impieghi biomedicali, alla realizzazione di ossidi metallici per tecnologie a idrogeno in campo energetico, di materiali e tecnologie per il benessere in ambienti indoor, di bioplastiche per il design.

Gli ambiti progettuali - ha detto Cavalli - sono quelli a cui Regione Lombardia dà priorità: la salute, l'energia pulita, il risparmio energetico, il miglioramento di tecnologie che consentano di avere immediate ricadute positive sul sistema delle imprese”.
La particolarità di questo accordo tra Regione Lombardia e Consorzio INSTM - ha proseguito Cavalli - consiste nel fatto che è diretto e non è stato siglato attraverso un bando e che è in addizionalità di spesa: per ogni euro finanziato dalla Regione c'è un altro euro sostenuto dal partner progettuale”.

Lo scopo dell'accordo è di attivare, grazie alle riconosciute eccellenze regionali e nazionali che la rete del Consorzio INSTM mette a disposizione, iniziative sperimentali nel settore della ricerca e sviluppo sui materiali avanzati e le loro tecnologie di trattamento, trasformazione e produzione. Tali iniziative sono volte a incrementare e migliorare la capacità di attrazione e l'integrazione nazionale ed internazionale del territorio lombardo, rafforzandone le eccellenze e la capacità di produrre innovazione.

© 2013-2020 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali