Commissione Europea dà visibilità ai risultati di COSMOS-RICE

I risultati del progetto COSMOS-RICE (Colloidal Silica Medium, to Obtain Safe inert, from RICE husk ash), coordinato dall'Università di Brescia, sono stati pubblicati il 31 luglio scorso su “Science for Environment Policy”, la News Alert pubblicata dal Directorate-General Environment della Commissione europea. Il progetto vede la partecipazione di alcuni ricercatori INSTM, tra cui figurano Elza Bontempi e Laura Depero.

Questo il link: http://ec.europa.eu

COSMOS-RICE fa seguito al progetto COSMOS durante il quale l’Università di Brescia aveva messo a punto una tecnica che prevede l’uso della silice colloidale commerciale per trattare e ottenere un materiale inerte a partire dalle ceneri leggere (denominato, appunto, COSMOS).

Anche questo progetto ha la durata di tre anni e vede lo stesso team affrontare una nuova sfida: inertizzare e riutilizzare le ceneri leggere ricavati da processi di termovalorizzazione mediante l’utilizzo di biosilice, derivata dalla pula di riso, più economica della silice commerciale. La pula di riso è già bruciata e utilizzata per il recupero termico e per ricavare la silice è sufficiente recuperare la cenere di scarto delle risaie.

© 2013 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali