Accordo INSTM/Regione Lombardia: progetti di alta qualità, con occhio alla formazione e alle imprese

Lo scorso 16 giugno sono stati presentati a Milano i primi risultati dei progetti realizzati nell’ambito dell’accordo di collaborazione Regione Lombardia e INSTM per la sperimentazione di iniziative di sviluppo, valorizzazione del capitale umano e trasferimento dei risultati della ricerca con ricaduta diretta sul territorio lombardo.

Durante il seminario sono intervenuti il dirigente UO Programmazione, ricerca e innovazione, Armando De Crinito, il Direttore INSTM, Andrea Caneschi e il Delegato al Trasferimento Tecnologico INSTM, Alberto Cigada.

Queste alcune loro dichiarazioni:

Andrea Caneschi: “I progetti INSTM/Regione Lombardia hanno avuto il merito di aver portato le competenze da dove sono ora presenti sul territorio a dove necessitano. In particolare dalle regioni extra Lombardia dove risiedono le UdR INSTM coinvolte al territorio lombardo: questo è anche il ruolo della rete INSTM.
Il passo successivo è muoversi verso la parte industriale: dobbiamo assecondare, con le nostre ricerche, le esigenze delle imprese, è necessario trovare fondi per assorbire, traferire le idee nate in accademia. La strada che porta dalla scoperta all’applicazione è però lunga e tortuosa. Serve il supporto per superare tutti gli ostacoli. Bisogna salvaguardare l’applicabilità dell’idea perché si perde altrimenti quanto fatto per arrivare alla scoperta. Con questi progetti ci siamo concretamente avvicinati all’industria e formato personale qualificato”
.

Alberto Cigada: “I progetti sono scientificamente di qualità molta alta. Regione Lombardia ha come scopo quello di favorire la ricaduta industriale e sul territorio. INSTM può aiutarla? Se sì allora RL deve continuare a sostenerlo. Lo sforzo deve andare in questa direzione, per dimostrare che INSTM è anche strumento utile per il trasferimento tecnologico”.

© 2013 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali