A Daniela Meroni il premio "Debutto nella ricerca" 2015 di Eni Award

Il premio "Debutto nella ricerca" 2015 di Eni Award è stato assegnato a Daniela Meroni, assegnista di ricerca all’Università di Milano e afferente INSTM nel gruppo di ricerca della professoressa Silvia Ardizzone. Il premio - dedicato a ricercatori under 30 che conseguono il dottorato in una università italiana - le sarà conferito ufficialmente in settembre nel corso di una cerimonia in Quirinale.

La ricerca che le ha fruttato il prestigioso riconoscimento (Nanostructured Semiconductor Films: Synthesis, Surface Functionalization and Innovative Applications) affronta l'applicabilità nei processi di risanamento ambientale del biossido di titanio ritenuto molto promettente per i costi contenuti e per la sua atossicità e stabilità. La ricerca della dottoressa Meroni approfondisce i maggiori punti critici del biossido di titanio, individuando soluzioni per la realizzazione di fotocatalizzatori più efficienti per l'abbattimento di inquinanti contenuti nell'aria e nell'acqua, affrontando brillantemente gli aspetti sia teorici sia applicativi sviluppati sempre nel quadro della protezione dell'ambiente e dei processi di bonifica.

Colgo l'occasione per ringraziare il Consorzio INSTM per il prezioso lavoro di sostegno alla mia attività di ricerca che ha svolto in questi anni”, ha affermato Meroni, a seguito delle congratulazioni del Direttore INSTM.

Eni Award, il premio istituito nel 2007, è divenuto nel corso degli anni un punto di riferimento a livello internazionale per la ricerca nei campi dell’energia e dell'ambiente. Eni Award ha lo scopo di promuovere un migliore utilizzo delle fonti energetiche e stimolare le nuove generazioni di ricercatori, a testimonianza dell'importanza che Eni dà alla ricerca scientifica e ai temi della sostenibilità.

© 2013 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali