Organi di amministrazione e gestione

La governance INSTM è affidata agli organi consortili previsti da Statuto (Art. 6). Le norme di funzionamento sono rinviate ad apposti regolamenti di esecuzione previsti dallo Statuto (Art. 17).

La struttura organizzativa INSTM è formata dal Consiglio Direttivo, dalla Giunta, dal Presidente, dal Direttore e dal Consiglio Scientifico. Il Consiglio Direttivo, composto da un rappresentante per ogni Università consorziata, presieduto dal Presidente del Consorzio, è l’organo deliberante sia per quel che concerne l’attività scientifica, che per l’utilizzo dei mezzi finanziari. La Giunta, composta da tre membri eletti dal Consiglio Direttivo, più Presidente e Direttore, è l’organo esecutivo del Consorzio INSTM.

Il Presidente, eletto dal Consiglio Direttivo, svolge azioni di impulso delle iniziative per il raggiungimento degli scopi del Consorzio, convoca e presiede il Consiglio Direttivo, la Giunta e tramite un proprio delegato coordina il Consiglio Scientifico. Il Presidente vigila sull’attuazione delle delibere assunte dal Consiglio Direttivo e dalla Giunta, ha la rappresentanza legale del Consorzio e adotta provvedimenti di urgenza di competenza del Consiglio Direttivo sottoponendoli alla ratifica del Consiglio Direttivo nella prima seduta utile. Compito del Presidente è anche quello di nominare, sentita la Giunta, il Direttore del Consorzio.

Il Direttore vigila sulle attività inerenti il Consorzio, nonché sul personale dello stesso ed è responsabile della struttura e, solidalmente con il Presidente, dell’attuazione delle decisioni e dei programmi approvati dagli organi di indirizzo. Al Direttore è affiancata la figura del Delegato al Trasferimento Tecnologico con le competenze definiti nell’apposito Regolamento Brevetti adottato dall’Ente.

Il Consiglio Scientifico, formato dai direttori delle sezioni tematiche in cui è organizzata la ricerca condotta dal Consorzio e da 4 esperti cooptati, è l’organo consultivo ed elabora gli indirizzi generali delle attività scientifiche del Consorzio. La revisione della gestione amministrativa contabile del Consorzio è effettuata da un Collegio dei Revisori dei Conti, composto da tre membri effettivi e fino ad un massimo di tre supplenti nominati per un quadriennio a insindacabile giudizio del Consiglio Direttivo, di cui: uno designato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, uno dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed uno tra funzionari, docenti, esperti in materia.

© 2013-2018 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali