L'Accordo 2009

COS’È L’ACCORDO TRA INSTM E REGIONE LOMBARDIA?

L’Accordo di collaborazione per la "Sperimentazione d'iniziative di promozione, sviluppo, valorizzazione della ricerca e del capitale umano con ricaduta diretta sul territorio lombardo", firmato il 21 ottobre 2009, prevede uno stanziamento di 1 milione di euro suddiviso in parti uguali tra Regione Lombardia e Consorzio INSTM nell’arco dei prossimi due anni.
Lo scopo dell’accordo è di attivare, grazie alle riconosciute eccellenze regionali e nazionali che la rete del Consorzio INSTM mette a disposizione, iniziative sperimentali nel settore della ricerca e sviluppo sui materiali avanzati e le loro tecnologie di trattamento, trasformazione e produzione. Tali iniziative hanno lo scopo di incrementare e migliorare la capacità di attrazione e l’integrazione nazionale ed internazionale del territorio lombardo, rafforzandone le eccellenze e la capacità di produrre innovazione.

A fronte dell’Accordo di collaborazione per la "Sperimentazione d'iniziative di promozione, sviluppo, valorizzazione della ricerca e del capitale umano con ricaduta diretta sul territorio lombardo", firmato il 21 ottobre 2009 tra INSTM e la Regione Lombardia, sono state incrementate di 344.200 euro le somme stanziate dai due enti, per un totale di 1.344.200 euro, di cui il 50% a carico Regione Lombardia ed il 50% a carico INSTM.
Questo ha consentito l’esaurimento della graduatoria ed il finanziamento di tutti i progetti sopra soglia di cui alla graduatoria finale.
I progetti sulle risorse incrementali sono stati avviati con decorrenza dal 15 Aprile 2010.

LE AREE DI INTERVENTO

Le linee tematiche di pertinenza del piano progettuale saranno prescelte tra i seguenti ambiti di applicazione:

  • risparmio energetico e casa del futuro (domotica per il risparmio energetico, funzionalizzazione di prodotti per l’ecosostenibilità e la qualità della vita indoor e outdoor, soluzioni innovative di materiali e processi per l’industria del design)
  • nuove fonti di energia (celle fotovoltaiche, celle a combustibile, materiali per l’energia e l’immagazzinamento di idrogeno)
  • miglioramento dei processi produttivi per le tecnologie alimentari, ambientali ed industriali (packaging attivo per il confezionamento di alimenti, materiali per la sensoristica avanzata, sistemi di tracciabilità antifalsificazione, funzionalizzazione di superfici per il risparmio energetico);
  • salute (nuovi sistemi bioattivi per protesi, materiali e tecnologie abilitanti per il drug delivery)

LE LINEE OPERATIVE

L’intervento sarà attuato secondo due linee operative:

a) Formazione avanzata: il Consorzio INSTM attiverà borse di ricerca per attività formative di alta specializzazione per giovani ricercatori provenienti dal territorio lombardo o di interesse di gruppi di ricerca operanti nel territorio lombardo con periodi di formazione e/o training su ricerche avanzate da svolgere presso le strutture qualificate del Consorzio (Centri di Riferimento, gruppi operanti nell’ambito di progetti di rilevanza internazionale finanziati dalla UE quali progetti integrati e/o network di eccellenza, gruppi operanti all’estero con i quali INSTM ha in atto accordi di collaborazione). Nello specifico saranno considerati ammissibili le seguenti forme di supporto: supporto a visiting professors e visiting scholars, borse di ricerca per giovani ricercatori, supporto alla mobilità temporanea in uscita di dottorandi, post-doc e giovani ricercatori per soggiorni all’estero di durata temporanea, soggiorni presso i CR-INSTM o presso gruppi Universitari INSTM dislocati sul territorio nazionale.

b) Ricerca innovativa: il Consorzio INSTM attiverà progetti di R&S coordinati che vedano il coinvolgimento di almeno un’Unità di Ricerca propria afferente ad un Ateneo della Regione Lombardia (team leader) con la partecipazione di almeno un’unità di ricerca INSTM extra-regione. Tale linea prevede un supporto diretto alla ricerca, specie per giovani ricercatori o programmi attinenti le aree tematiche di intervento citate in precedenza.

© 2013 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali